AUSER RIMINI ADERISCE

ALLO SCIOPERO MONDIALE PER IL CLIMA

 ScioperoClima

Comunicato stampa

L'associazione Auser Rimini (associazione per l’autogestione dei servizi e la solidarietà), sia aps (associazione di promozione sociale) che volontariato, condivide lo spirito del Fridays For Future e aderisce allo Sciopero Mondiale per il Futuro del 15 marzo prossimo previsto anche a Rimini.

Domani mattina Auser invita i propri associati e volontari a partecipare alle iniziative che gli studenti e le studentesse di Rimini hanno organizzato, invita a scendere in piazza tutti insieme, invita a considerare il cambiamento climatico una priorità del nostro tempo ed a modificare i propri stili di vita affinché non ci si impegni solo a parole ma lo si faccia concretamente.

Auser Rimini ricorda il proprio impegno, da oltre dieci anni, realizzato sia direttamente che attraverso le proprie associazioni affiliate (Auser insieme Orto delle lune, Auser insieme Più siamo meglio stiamo) rivolto ad educare e sensibilizzare i bambini e gli anziani sull’importanza dell’economia circolare, del rispetto della natura, dell’utilizzo dell’orto didattico come medium per un reale cambiamento dei nostri comportamenti.

Cito solo 2 esperienze: Orto delle Lune Aule Verdi e CasaMatta San Giovanni Marignano
Orto delle Lune ha formato studenti, genitori, nonni ed insegnanti (i progetti sono oggi presenti nelle scuole di Morciano e Montescudo Montecolombo) sulla salvaguardia dell’ambiente, attraverso la scelta di sperimentare e far sperimentare ai loro figli una nuova via d’educazione, quella alla Vita Naturale. Da questa scelta è nato il progetto Aule Verdi (un luogo, uno spazio, un orto nel quale si sperimentano tutte le materie – la matematica, la musica, l’italiano, le scienze, l’arte, l’attività motoria, l’astronomia – attraverso “i custodi dell’ambiente”, i suoi elementi costitutivi: la terra, l’acqua, il fuoco e l’aria. Si sperimenta la traduzione dalla teoria alla pratica quotidiana delle piccole cose quotidiane. I laboratori di musica con i suoni della natura, la manipolazione della terra e della creta che si trasforma in ceramica, i laboratori dei sei sensi e del gusto, realizzati con i prodotti dell’orto a centimetro zero e mangiati al tempo delle stelle, seguendo scrupolosamente il calendario biodinamico nelle varie fasi di vita, dal seme al frutto. I laboratori psicomotori realizzati diventando corpi coscienti che ascoltano nella natura con la natura; utilizzando tecniche di meditazione proprio per la spontanea e naturale capacità di vedere a occhi chiusi dei bambini, che come ciceroni pazienti stupiscono gli adulti coinvolgendoli nei loro fantastici Viaggi interiori. Queste sono solo alcune delle attività che abbiamo realizzato in questi anni.
La CasaMatta, da oltre 5 anni, permette di raccogliere fondi per sostenere progetti sociali, dando una nuova vita a oggetti, indumenti ed utensili non più in uso. Gloria Grilli coordina un gruppo di volontari che svolgono queste attività e che si possono trovare in Piazza Silvagni presso l’ex sede comunale. Ogni anno, con i proventi ottenuti, La CasaMatta sostiene, congiuntamente all’Amministrazione comunale, progetti rivolti alla Comunità marignanese, valorizzando in particolare le fasce più deboli (anziani e bimbi delle scuole) . Dice Gloria: “Il progetto nasce per sostenere gli altri e valorizzare la beneficenza e la solidarietà. E’ nella condivisione di ciò che non si usa più che tutta la Comunità può trarne il massimo beneficio. Siamo felici, con il nostro progetto, di poter sostenere le fasce sociali più deboli“.


Massimo Fusini – Presidente Auser Rimini

 

Stralcio delle iniziative organizzate a Rimini dagli studenti:

Ore 9:00 per la raccolta dei rifiuti in due diverse luoghi:
Blocco verde: Ritrovo presso la sede di Casa Madiba Network (Via Dario Campana 59/F) per pulire il parco Marecchia (ti chiediamo di indossare qualcosa di colore verde)
Blocco blu: Ritrovo alla spiaggia libera per pulire il litorale (indossa qualcosa di colore blu)

Ore 11.00 Piazza Cavour con una di “installazione di immondizia” formando con i rifiuti raccolti la scritta manifesto del movimento (#ClimateStrike) e con un presidio pubblico per sensibilizzare anche per gli adulti sullo stato del nostro pianeta.

 

Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.